CREMA : COME FARE UN IMPACCO

Molto spesso quando si fanno dei trattamenti terapeutici si sottovaluta il potenziale di un buon impacco fatto con una crema antidolorifica riscaldante e il calore.

Quando un dolore viene a “bussare alla nostra porta” ha bisogno di essere gestito e curato.


Nel picco infiammatorio ha senso usare un “impacco freddo” per le prime 24/48 ore.

Successivamente è consigliato usare una pomata a base di arnica/artiglio del diavolo riscaldante e il caldo secco (noccioli cigliegio, riso, sale grosso, sabbia, …. ). Guarda nella sezione “Consigli” del mio sito l’ articolo “Impacco caldo secco”.


L’ arnica viene utilizzata come rimedio naturale per il trattamento di dolori muscolari e articolari ,ecchimosi, contusioni, gonfiori e slogature.

L’ artiglio del diavolo viene utilizzato come rimedio naturale per il trattamento di infiammazioni, mal di schiena, dolori cervicali, tendinite ed artrite.


Questo tipo di impacco mi è stato insegnato da un caro ortopedico della “vecchia scuola” (come si suol dire per i rimedi vecchi ma efficaci).

Preparazione :

  • pomata antifiammatoria arnica/artiglio del diavolo
  • alcool denaturato 96 ° bianco (lo trovate comodamente in farmacia , altrimenti se avete in casa la classica grappa bianca va bene lo stesso.
  • pellicola trasparente per alimenti
  • asciugamano piccolo e acqua calda

Impacco :

  • sgrassare la pelle della zona dolente con alcool 96 ° (parliamo di zona con dolore e non di una zona che presenta ferite, abrasioni o punti di sutura).
  • prendere l’ asciugamano piccolo e immergerlo nel lavandino con acqua calda e mettere l’ asciugamano (senza scottarsi) sopra la zona dolente per un pò di secondi in modo da creare vasodilatazione dei pori della pelle, calore e rilassamento muscolare (ripetere 5/6 volte).
  • asciugare la zona e mettere la pomata massaggiando fino al completo assorbimento.
  • prendere un’ altro po’ di pomata e massaggiare di nuovo in maniera molto blanda in mado da lasciarla in superficie senza farla assorbire troppo.
  • avvogere con la pellicola e in caso mettere qualche pezzo di nastro adesivo non troppo stretto per mantenere saldo l’ impacco.
  • l’ impacco può essere tenuto mentre si lavora per nutrire ed aiutare il dolore, oppure per tutta la notte per curare il dolore e l’ infiammazione.

Prendersi cura del problema deve partire da dentro di noi.